Loading...
//Verifiche impianti elettrici di messa a terra
Verifiche impianti elettrici di messa a terra2018-07-09T15:35:10+00:00

Verifiche impianti DPR 462/01

Il D.P.R. 462/01 obbliga i Datori di Lavoro a denunciare i propri impianti di messa a terra e di eseguire per tramite di ASL/ARPA oppure Organismi Abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico verifiche periodiche biennali o quinquennali.

T&A s.r.l. opera come organismo di ispezione di tipo A ai sensi della norma CEI 17020:2012 (di parte terza, indipendente cioè dalle attività di consulenza, installazione e progettazione di impianti elettrici) abilitato dal Ministero dello Sviluppo Economico; il nostro servizio di verifica riguarda gli impianti elettrici di messa a terra, impianti di protezione contro le scariche atmosferiche ed impianti elettrici in luoghi pericolosi.

Abbiamo l’obiettivo di prevenire infortuni sul lavoro rispondendo agli obblighi dell’art. 86 del D.Lgs. 81/08 e D.P.R. 462/01.

Eseguiamo ispezioni con strumenti di misura all’avanguardia, con supporti gestionali progettati e realizzati appositamente per rispondere alle esigenze dei nostri clienti, con rapporti commerciali trasparenti, con puntualità e rispetto per gli impegni presi con le persone che ogni giorno, da anni, ripongono in noi la loro fiducia.

Modalità operative

LAVORIAMO PER LA VOSTRA SICUREZZA.

Per rispondere alle esigenze di tutela della vostra sicurezza, operiamo così:

  • emettiamo un’offerta economica trasparente ed omnicomprensiva, SENZA VINCOLI DI RINNOVO AUTOMATICO (scarica il nostro regolamento attività DPR 462);
  • programmiamo il sopralluogo nella data ed orario più consoni alle esigenze della Vostra attività, alla presenza del Vostro manutentore elettrico;
  • eseguiamo l’esame della documentazione a corredo del Vostro impianto (D.M. 37/08 ex L. 46/90) e l’esame a vista dei luoghi e degli impianti;
  • eseguiamo prove strumentali: dalla misura della resistenza di terra alle prove di continuità, dalle prove di funzionamento dei dispositivi a corrente differenziale alle misure di impedenza dell’anello di guasto (solo sistemi TN  o IT su linee sprovviste di interruttori differenziali), oltre alle misure delle tensioni di contatto e di passo (se necessarie);
  • compiliamo on-site il rapporto di verifica su supporto elettronico;
  • eseguiamo il riesame della direzione previsto dal nostro manuale della Qualità 17020 su tutti i rapporti di verifica compilati dai nostri verificatori. Il buon esito del riesame condotto dal responsabile tecnico consente di inviarVi a mezzo posta elettronica i file “Verbale di Verifica” e “Rapporto di Verifica”, documenti da conservare a disposizione degli enti di vigilanza preposti al controllo.

Sanzioni

La nostra ispezione, condotta ai sensi del D.P.R. 462/01, è uno strumento che vi consente di evitare:

  • sanzioni amministrative per violazioni dell’art. 86 D.Lgs. 81/08 (da € 548 a € 1972.48 – art. 87 c.4 D.Lgs. 81/08);
  • sanzioni penali per il datore di lavoro che non ha messo in campo tutte le soluzioni tecnicamente possibili per proteggere i lavoratori da contatti elettrici diretti ed indiretti, che non ha valutato il rischio dovuto a fulminazione oppure il rischio dovuto all’esplosione.
Abilitazione Ministeriale
Proroga Abilitazione Ministeriale
Parco strumenti
modello di trasmissione della dichiarazione di conformità
Scarica il testo del DPR 462/01
Dichiarazione della direzione riguardo l’imparzialità
Richiedi un preventivo